Oms: ”Insaccati e carni rosse provocano il cancro”



Wurstel, salsicce, insaccati e carni rosse conservate sono più dannose di fumo e benzene. Lo dice oggi l’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro dell’Organizzazione mondiale della sanità, lo dice da anni Il professor Franco Berrino dell’istituto dei tumori di Milano.

Per chi conosce e prova a seguire le linee di una alimentazione critica e consapevole, questa non è una notizia. Proprio così. Sono passati anni da quando il prof. Berrino ha pubblicato il suo libro ”Il cibo dell’uomo”, in cui esordisce scrivendo: ”Quale debba essere il cibo delluomo ce lo dice la Bibbia, quando al sesto giorno della creazione proprio Dio dice: vi do tutte le piante con i loro semi… così avrete il vostro cibo”.

L’agenzia di ricerca sul cancro dell’Oms, con il rapporto di oltre 800 studi pubblicato sul Lancet Oncology, lancia l’allarme: le carni lavorate come i wurstel “sono cancerogene”, e vanno inserite nel gruppo 1 delle 115 sostanze che causano il cancro a pericolosità più alta come il fumo e il benzene. Questo include la carne di maiale insieme a quella di manzo, vitello, agnello, pecora, cavalli e capre.

Il nemico del nostro intestino è nella chimica utilizzata per conservare gli alimenti, perché oltre ad aggiungere elementi dannosi uccide i nostri batteri. Per questo una buona dieta è fatta di elementi crudi e naturali che introducono batteri buoni.

Non crediamo che per qualsiasi patologia ci sia una correlazione diretta, poiché il principio causa/effetto alla base della fisica newtoniana è superato da tanto tempo. Il corpo umano, come ci insegna la fisica quantistica, risponde alle regole della complessità. Ciononostante, pur essendoci diverse concause, non tutte hanno lo stesso peso, pertanto ricordiamo che la salute passa soprattutto dalla tavola, per cui scegliere un’alimentazione naturale sarà sicuramente una delle scelte più intelligenti da fare. E ancora di più utilizzare il buon senso nelle scelte.

Ecco alcune letture consigliate:

”Aprite le orecchiette” e ”Vivere mi piace da morire” di P. Africano 

”La cucina a crudo” di G. Capano

”Cucina con la Zona” di A. Colli

”Alimenti super” di L. Nessia e G. Pietra

”Microbiota intestinale” di L.Lozio