Sono un osteopata, non chiamatemi dottore



L’errore più comune che molti fanno è scrivere “lo steopata” invece che l’osteopata, una svista successa anche alla redazione di Radio Deejay e che abbiamo fatto notare con Tuttosteopatia.it, il sito di cui sono direttore.

Questo probabilmente avviene perché per molti non è ancora chiaro cosa fa l’osteopatia, nonostante all’estero sia una disciplina affermata a tutti gli effetti già da tempo. Comunque anche qui in Italia se ne parla sempre di più.

Il Senato ha approvato – solo in prima lettura – il disegno di legge Lorenzin sulla riforma degli Ordini e il riconoscimento dell’osteopatia come “una professione sanitaria di contatto primario con competenze di diagnosi, gestione e trattamento dei pazienti, esclusivamente manuale, che si indirizza a tutti i soggetti, dal neonato all’anziano”.

Tutto questo succede oggi, e siamo nel 2016!  Ma in verità l’osteopatia esiste sin dalla metà dell’Ottocento, introdotta dal dottor Andrew Taylor Still secondo cui “i principi meccanici su cui l’Osteopatia si basa sono vecchi quanto l’universo”.

L’osteopata non si occupa di malattie e non fa diagnosi, ma si occupa delle persone e del potenziamento della salute attraverso l’uso delle mani. Il compito dell’osteopata è di mettere il corpo nelle condizioni di guarire autonomamente.

Permettetemi, infine, di fare una piccola precisazione con l’ironia di sempre. Guardate il video e capirete.

“Non chiamatemi Dottore, chiamatemi Massimo” – VIDEO

Per approfondire
Cosa fa l’osteopatia – leggi su Tuttosteopatia.it

 

Here is a collection of places you can buy bitcoin online right now.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *